CRIT #05

Questo è il quinto CRIT. La partecipazione come pubblico all’evento è aperta a tutti, la candidatura per partecipare come artista è gratuita.

Sono un format nato in America negli anni Settanta e successivamente approdato in Europa, dapprima nel Regno Unito. Rappresentano da decenni uno dei capisaldi dell’educazione in scuole come la Goldsmiths, e si stanno progressivamente affermando anche in numerosi istituti e accademie di altri paesi europei.

Un CRIT è un incontro in cui alcuni artisti presentano il loro lavoro, “offrendolo” a una critica collettiva. Il pubblico dei CRIT ha il mandato di porsi in osservazione, cercando di calarsi il più possibile dentro il lavoro che viene presentato, per esporre all’artista le proprie osservazioni e domande.

Il nucleo del CRIT è lo scambio tra artista e pubblico, perciò la discussione verrà orientata dagli interventi dei presenti al CRIT, che potranno esporre il loro punto di vista sul lavoro, innescando uno scambio con l’artista.

A ogni artista sarà dedicata una sessione di circa 45 minuti. L’effettivo svolgimento della giornata (dalle 12.00 alle 16.00 circa) sarà flessibile e si adatterà alle varie discussioni in corso.

Vi invitiamo a rimanere per l’intera durata delle presentazioni. E’ importante che gli artisti siano disponibili sia nel momento di presentazione del proprio lavoro, sia nel momento di “ricezione” del lavoro degli altri: i CRITS come “rituale” collettivo si fondano su questo duplice impegno.

Gli artisti che presenteranno i loro lavori l’29 gennaio sono:
-GROSSI MAGLIONI
-Giorgia Accorsi
-Andrea Polichetti